Full text: Brief, Aarau, Kantonsschule, z. Zt. Locarno den 20 Oktober 1929, Herrn Dr. Wartmann, Direktor des Kunsthauses, Zürich

ANNO XVil 
a u zZ 
AM CO 
I ———————— 
a 
a 
Abbenamen‘ 
SVIZZERA 
Un anne ‚ Fr. 10,— 
Sei mesi .. . . >» 5.50 
Tre mesi >» 3.— 
presso In Posta: Fr. 10.30, 5.80; 3.20 
ESTERO 
Spese pestali in pil 
  
Un mumere separate cent. 10 
Conta Chdaqnes X1-605 
Telefone 3.18 
  
  
  
L®CARN®, 
   
N. 121 
  
Giernale Liberale Popolare 
ESCE OGNI MARTEDI GI@VEDI E SABATO 
  
Redaziene ed Amministrazione presso ia Tipografia VITO CARMINATI Locarno 
  
Elvetisme ticinese 
‚e coltura italiana 
Sarä bene mettere le cose, un po’ in chiaro 
per togliere ogni possibilitä di equivoci e per 
  
o di voler. prescindere dalla coltura italiana, 
d: chiudere le porte al gran fiume della col- 
» * * " . . * 
tura italica per affermare che ai nostri biso- 
* scrittori e il nostro popolo si abbeverano pre- 
‚indürre la stampa in buona fede a non lasciar 
si fuorviare su strade sbagliate. 
Qualche giornale italiano nell’ occuparsi 
delle cose del Cantone Ticino ha affermato una 
specie di diritto da parte dell’Italia di vigilare 
sulla situazione etnico-culturale della Svizze- 
ra italiana, qualche altro giornale & anche ar- 
rivato a dichiarare che Popposizione che da 
parte della stampa ticinese, si faceva a certe 
non richieste ingerenze estere nelle cose inter- 
ne del Cantone costituiva una manifestazione 
evidente+di ostilita allo sviluppo della coltura 
italiana nel Cantone Ticino, 
Mettendo de cose al loro giusto posto vedia- 
mo subito che n& una ne Valtra affermazio- 
ne hanno una seria ragione d’essere. 
Anzitutto il Cantone Ticino non € una pro- 
vincia italiana; & un Cantone svizzero che fa 
parte della Confederazione elvetica quindi di 
uno Stato estero rispetto all’Italia, di uno 
Stato che ha il diritto di curare da s@ i pro- 
pri affari. La Svizzera tutta conosce Yimpor- 
wanza che ha nella famiglia confederata 1a 
Svizzera italiana; la Svizzera tutta, - e ne ab- 
biamo avuto eloquenti .manifestazioni, — Ssen- 
te Pinteresse nazionale di una difesa della 
coltura italiana nel Cantone Ticino; 10 stesso 
Consiglio Federale e le stesse Camere federa- 
1: hanno dato alla difesa della personalitä et- 
nica del Ticino e della coltura italiana la do- 
vuta importanza; nel Ticino non c’e un tici- 
nese il quale non si senta geloso difensore del- 
la sua personalitä italiana e della coltura ita- 
liana ; basta scorrere Je colonne dei nostri ‚gi0r 
nali, segiire le diseussioni del Gran Consi- 
glio, i discörsi degli oratori ticinesi di tutti i 
_ partiti per convincersi quanto la difesa della 
lingua e della coltura italiana stia a cuore a 
tutti, senza distinzione di parte, € trovi nel 
popele ticinese, nei suoi partiti, nei SuOi UO- 
mini rappresentativi, ferventi ed efficaci di- 
fensor|. 
La difesa della lingua e della coltura ita- 
liana nella Svizzera italiana & quindi compito 
e prerogativa svizzera; & quindi parte del pro- 
gramma- di conservazione nazionale della Con 
federazione elvetica, € manifestazione pura di 
elvetismo e non comporta ne tollera ingeren- 
ze e tutele straniere. ; 
Che certa stampa italiana si occupi _ delle 
cese di Corsica, di Malta, della :Dalmazia, 
quasi fossero cose interne dell’ltalia, non ci 
riguarda; a noi importa dire che non permet- 
teremo mai che la stampa italiana accomuni 
nella sua campagna sulla Corsica o su Malta 
o sulla Dalmazia il Cantone Ticino neppure 
con il pretesto di una non necessaria e non ri- 
chiesta difesa ‚della nostra integritä etnica € 
della nostra coltura. 
Ma rivendicare l’assoluta indipendenza dal 
]’Italia per quanto riguarda la difesa etnica € 
eulturale della Svizzera italiana, non vuol di- 
re ceme afferma certamente in mala fede qual- 
che giernale, una ostilita alla coltura * italia- 
na, una specie di scelta di uno stato di bar- 
barie e di mediocritä intellettuale. Nossignori. 
 Nei sentiame sempre forti i vincoli culturali 
che ci legano alla lingua madre, che ci lega- 
no ad una letteratura che risale alle glorie di 
Roma; nessune di nei ha la pretesa di potere 
x 
pn 
gn: culturali bastano i rivi locali; ed i nostri 
cisamente alla grande fonte.‘ Mai forse come 
oggi la coltura italiana € stata in tanto onore 
nel Cantone Ticino come ai nostri tempi : in 
cu; attorno alla gloria di Francesco Chiesa 
spunta una si ricca fioritura letteraria. 
Mettiamo dunque le cose bene a posto, po- 
niamo un termine all’equivoco in cul parte 
della stampa italiana volontieri si adagia; la 
Svizzera non ammette ingerenze ne tutele e- 
stere per quanto riguarda la difesa della sua 
personalita etnica e della sua coltura, difesa 
che fa parte del programma di conservazione 
elvetica, ed apre, spalanca anzi le sue porte 
alle correnti fresche e sincere della coltura i- 
tzliana, alle quali la Svizzera italiana si van- 
ta di avere fornito qualche ricco e cospicuo 
affluente. 
  
LNLAANLSNLIUNLIUNLIUNGDE NUNG 
Confederazione e Cantoni 
LA «BANDIERA ROSSA» AL TRIBUNA- 
LE FEDERALE 
La sezione 'di diritto pubblico del Tribuna- 
je Federale si & occupata nella seduta dell’11 
otiobre del ricorso interposto dal Partito SO- 
cialista svizzero contro l’ordinanza 2 luglio 
1929 del Consiglio di Stato friborghese, con 
la quale si proibivano nel Cantone di Fribor- 
20 le manifestazioni aventi carattere sedizio- 
so e l’impiego della bandiera rossa e si ordi- 
nava il sequestro dei fogli volanti e delle pub- 
blicazioni periodiche aventi carattere sedizio- 
so. Questa faccenda si riferisce agli incidenti 
prodottisi alla stazione di Friborgo. 
Dopo un minuziosissimo esame della que- 
stione il Tribunale federale ha preso con 6 
voti contro 1 la seguente decisione: 
1. Si prende atto della formale dichiarazio- 
ne del Consiglio di Stato di Friborgo che Part. 
2 dell’ordinanza 2 luglio 1929, Contraria- 
mente al suo testo generale, non deve essere 
applicata che nel caso in cui l’uso della ban- 
diera rossa sia 
a) caduto sotto le disposizioni dell’art. 
156 del Codice penale friborghese. 
b) suscettibile di turbare Vordine 0 la 
tranquillitä pubblica. 
2. Si constata: 
a) che in caso di sequestri di fogli vo- 
  
lanti o di pubblicazioni periodiche gli interes- 
‚sati devono avere il diritto di far decidere la 
questione del carattere sedizioso dello scritto 
da un giudice. . 
b) che le pene pronunciate in applicazio- 
ne dell’art. 156 non devono essere aumentate 
peı il fatto che il delitto cade sotto V’art. 188 
del codice penale. , 
c) che in caso di punizione per esistenza 
di pericolo per la tranquillitä, Pordine e la si- 
curezza pubblica con P’uso della bandiera r0s- 
sa, la punizione deve essere preceduta da um 
divieto concreto della polizia. 
3. Sugli altri punti il ricorso socialista & 
respinto. © 
SOCIETA’ D’ASSICURAZIONE CONTRO 
LA GRANDINE ; 
Nella sua seduta del 3 ottobre, il Consiglio 
d’amministrazione della Societä svizzera d’as- 
sicurazione contro la grandine ha preso nota 
del risultato degli affari dell’esercizio in COr- 
so. Furene concluse 79.384 pelizze con una 
  
  
  
somma d’assicurazione di fr. 139.360.430 ed 
un premio di fr. 3.321.349.40, ‚Per i 15.891 
danni sono da pagarsi circa fr. 3.600.000. Il 
Consiglio d’amministrazione ha fatto il neces- 
sario affinche il pagamento delle‘ indennitä 
possa farsi a partire dal 15 ottobre. 
IL RACCOLTO DEI CEREALIL NEL 
MONDO 
L’istituto internazionale di agricoltura di 
Roma annuncia che in Europa le: valutazioni 
provvisorie per 19 paesi comprendenti 1a qua- 
si totalita della produzione di frumento danno 
362,5 milioni di quintali contro 367,5 nell’an 
_ no precedente. Si constata un notevole au- 
‘ mento della produzione in Francia, in Italia 
AU R E E 
VE RE DILL San A 
e in Ispagna. Nel $uo complesso, la produ- 
zione europea si avvicina alle cifre massime 
raggiunte nel 1925 e nel 1928. _ 
In Asia, la produzione globale & di circa 
‘101 milioni di quintali, contro 91,07 nel 
1928. , 
Nel Nuovo Mondo, si constata una dimi- 
nuzione della produzione nel Canada e negli 
Stati Uniti ove i raccolti ascendono rispettiva- 
mente a 79 milioni di quintali contro 145,2 
e 213 milioni di quintali, contro 245; per 
questi due paesi, la diminuzione in confronto 
del’anno scorso & dunque di 97 milioni di 
quintali; questa riduzione compensa in gran 
parte le forti scorte rimanenti dal precedente 
raccolto; la diminuzione della produzione 
nord-americana ha sensibilmente influito sul 
prezzi del grano durante questi ultimi mesi. 
Per ottenere un quadro completo della si- 
&uazione, bisogna ancora aspettare i raccolti 
di dicembre e di gennaio dell’Argentina € 
dell’Australia; i loro raccolti saranno tuttavia 
inferiori a quelli dell’anno Scorso. 
Considerando queste prospettive, il bolletti- 
no pubblicato a Roma prevede che i quantita- 
tivi di frumento disponibili per l’attuale cam- 
"pagina corrispondono ai quantitativi consuma- 
ti ’anno Scorso. _ 
Il raccolto mondiale di segale non sarä in- 
feriore a quello del 1928; si prevede per con- 
{ro una diminuzione del raccolto d’orzo e di 
avena. 
  
Notizie cantonalı 
PROPA- 
  
CORSA MOTONAUTICA DI 
GANDA 
La Societä Motonautica del Ceresio chiude 
la sua stägione sportiva con una corsa di ;pro- 
paganda che verrä disputata domenica 20 ot- 
tobre (in caso di cattivo tempo domenica SUS- 
seguente), sul percorso rettangolare: Lugano 
(Lido) - Melide © Bissone - Caprino - Cantine 
di Gandria - Gandria, con arrivo al punto di 
partenza: totale km, 18. 
La corsa, libera a tutte le imbarcazioni con 
motore, & suddivisa-in due prove, Al mattino 
alle ore 9 prenderanno la ıpartenza (che sarä 
volante) tutti i concorrenti per disputare ‘ la 
denominata «corsa di velocitä»; mentre nel 
pomeriggio alle ore 14.30 tutti gli arrivati in 
tempo massimo nella mattinata, soranno am- 
messi,‘ sul medesimo tragitto, alla «corsa Han- 
dicap con partenza a orario fissato come da 
Yabella che verrä esposta mezz’ora prima del- 
l’ora stabilita. . 
Numerosi ‚Fuori-bordo e canotti automobile 
di tutte le potenzialita sono iA iscritti da par- 
te di soci della S. M. C.; altre iscrizioni sono 
in corse cen diversi amanti di queste Sport, 
  
 detto confederato pubblicano una 
- 
  
  
Inserzien! 
(pagamento anticipato) 
Per MILLIMETRO di! altezza 
(larghezzs di UNA- eolonna)} 
Annunci: Cantone ct, 10, fnari 
Cantens ct. 13 
Reclame: ot, 35 
Avvizi funsbri ct. 20 
Piecoin cronaca: ot, 35 
PUBLICITAS Lugano-Loonrus 
e 8uocaursaft‘ 
TConte Cheques X1-605 
| Pae 15 ingeraioeni- rivelgerei allg S. A. } UBLICHAS Lugane®, Lecarne e succursali}f! 
abitanti i villaggi sparsi sulle rive del Cere- 
Sic. ; a. 
Le iscrizioni alla. corsa sono grafuite € si 
ricevono sino a tutto il giorno 17 corr., (in 
caso di rimando- sino al 25) presso il segre- 
tario della S. M. C.; il Bar Giambenini e pres 
so il Cantiere Brivio & C. 
Un programma regolamento & stato spedito 
a tutti i possessori di motoscafi. Chi non ]’a- 
vesse ricevuto e 10 desiderasse, puo averlo 
presso i recapiti delle iscrizioni, 
. Ad ogni concorrente verrä rilasciato un di- 
ploma speciale. ' 
  
©--O- DD OCT 
DALLE TERRE BI PEDEMONTE 
’ ET nn 
Un beil’ssempie di telleranza religiosa 
Il 30 settembre u. s. moriva a Verscio dove 
£. trovava in cura un confederato di neme 
Kuster. a 
Gli Schweizerische Republikanische Blät- 
ter di .Rapperswil a proposito dei funerali del 
COrriSpen- 
denza firmata dal” signor Seehölzer, funzio- 
narlo postale in pensione da qualche tempo 
domiciliato da noi, dalla quale stralciamo i 
seguenti brani: . 
«Siccome nella stampa a giusta ragiene vien 
lamentato il modo cön cui nei paesi cattolici 
si svolgono i funerali di persone aderenti ed 
altre confessioni, mi permetto di render noto 
ai .Jettori di questo giornaletto un caso in cul 
si € verificato l’opposto. 
«In Verscio nel bello e mite Pedemonte del 
Cantone Ticino. dove cercava guarigiene da 
una grave malattia mori il 30 settembre il 
signor Kuster figlio di una famiglia Dprote- 
stante di contadini originari di Zihlschlacht. 
Le rilevanti spese e le altre difficoltä di ogni 
genere determinarono i congiunti ad affidare 
. äl Joro figlio e fratello a quella terra per Iui 
ft 
+ 
1 
‘ 
| 
straniera, incoraggiati dall’egregio Capo del 
Comune il signor Sindaco.Cavalli il quale sep 
pe far dileguare tutti quegli scrupoli- che ave- 
van potuto nascere dalla consideraziene che 
si trattava di uma sepoltura nel cimitero di 
ı una localitä la di cui popolazione totale € 
cattolica, e seppe prendere tutti i provvedi- 
menti per un funerale convenevole. Egli e tut- 
ta la popolazione coll’azione e col consiglio: 
assistettero nel modo il ptü cordiale i parenti 
del morto che non conoscevano la lingua ita- 
liana. Oggi 3 ottobre distinte personalitäa, il fi- 
glio del signor Sindaco, il deputato al Gran 
Consiglio Cavalli, il segretario comunale ed il’ 
signor Brizzi accompagnarono il defunto al- 
V’ultima- dimora. La bara ornata dei fiori di . 
tutti i giardini delle vicinanze era seguita dal- 
la popolazione if un contegno altamente lode- 
vole. Dopo l’allocuzione e le preghiere il si- 
gnor Holzer, parroco protestante di Locarno 
ebbe, in. lingua italiana, parole di ringrazia- 
mento per la‘ popolazione di Verscio per le 
sue prestazioni e per la tolleranza di cui ave- 
va dato prova. ; 
In nome degli svizzeri tedeschi e dei tede- . 
schi qui domiciliati e degli svizzeri di diffe- 
rente confessione io esprimo 1a meritata rico- 
noscenza al -popolo ed alle autoritä di Verscio 
e faccid voti affinche questa civile tolleranza 
e commpartecipazione abbiano a divenire una 
dote comune degli svizzeri e del cristianesimo- 
al di qua ed al di 1a delle Alpi. Se anche gli 
altri giornali vorranno mettere in rilievo il 
contegno della popolazione di Verscie ciO fa- 
rä veramente piacere a me ed a quelli che co- 
me me pensane», a 
1 > m 
‚w
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.