LA PIROTECNICA MEZZO D'ARTE 
GINO CANTARELLI 
Oggi, noi creiamo la nuova tecnica della luce : o meglio, della colorazione luminosissima. 
La poesia murale e le tavole parolibere colorate, deformate, matematizzate, ci hanno già soddisfatti. 
La pittuia (pittura pura - dinamismo plastico - decorativismo dinamico a tinte piatte) ci ha già estasiati. 
La pubblicità a cartelloni tricromi concepiti e disegnati con fretta ed incoscienza dai neo-artisti, figli settimini 
dell' accademia e di padre ignoto e professore, non è più compatibile. 
NOI, meccaniche umane della grande elettro-macchina METROPOLI, vogliamo uscire oggi al di fuori dei 
quadrati ambienti d' esposizione e di case d’arte, perchè anche il cielo è la nostra tela, la nostra carta, la nostra 
planche. 
Lo spazio, palcoscenico per il teatro aereo, diviene oggi per noi 
7 
declamazione 
galler 
centrale d’ arte. 
Abbiamo in Italia pochissimi laboratori pirotecnici: ma sono diretti dà persone abbastanza intelligenti per 
quanto riguarda la chimica; per cui, noi potremo sfruttarli, questi laboratori, se saremo convinti del come un com 
plesso cromatico luminoso (p. es.: un assieme di verdissimi, giallissimi, rossissimi, con pioggia d’oro) possa farci 
rivivere in una sensuale primavera o sensibilizzarci invece del bianco giaciale (p. es. : sbocci di magnesio incal- 
zautisi sotto razzi azzurrini) di una notte invernale. 
Con abile procedimento, e sotto la guida di pittori nostri, 
gliose da ammirarsi con occhi aperti, spalancati, fatti solo di sogno. 
il pirotecnico ci preparerà ventate di luce meravi 
Il parolibero, a sua volta, potrà materiare le sue composizioni in un numero infinito di razzi geniali e liberissimi 
massimo 
Noi facciamo nostra la chimica per farla ARTE 
Ammireremo cosi, una sera - forse dal mare 
7 
l’espandersi, il ricadere dilagando - leggerissimo - di architetture fatte di colore-luce; o correremo invece con lo 
sguardo in alto, in basso, a destra, a sinistra, più in alto ancora o radente un piano livellato terreno o liquido, per 
velocemente mobile 
manifestata 
E acquisteremo domani - con più desiderio, forse - una toilette femminile per la donna che sarà più - fra le 
altre - da godere, o ci faremo ebbri di un liquore ancora ignoto o vorremo odorare un nuovo profumo “création 
chinoise,, se la pirotecnica futurista ci delizierà delle sue sete di bengala o dei suoi cristalli senza spessore o della 
sua colorata lussuria. 
complemento alla nostra tavolozza chimica 
occorra impressio 
nare e commuovere la folla che si lasci intenerire da un razzo (p. es. color lillà) troppo evidente fra scintillìi 
argentati di un elettrico arabesco d’atmosfere. 
In ogni zona di cielo sapremo e potremo così dare visioni composte di teatro aereo -j- complessi pirotecnici 
intonarumori : e cioè, piloti, poeti e rumoristi fusi nell’ insieme della loro genialità per concepire, ed entusiasmare 
poi, l’anima quotidianamente restìa - sebbene già un pó innamorata - a farsi decisa per SENTIRE l’espressione più 
avanzata e più italiana dell’arte, divinamente veloce, meravigliosamente sonora, suggestivamente colorata. 
La nostra pirotecnica - insieme al teatro di varietà - oppone alla psicologia, 1’ entusiasmo fisico-cerebrale. 
Le costruzioni astratte di Balla e di Depero, escon dai loro telai e vanno ad inquadrarsi nell’orizzonte. 
Russoio trova la continuazione delle onde rumoristiche dei suoi strumenti nelle fonìe pirotecniche. 
I quotidiani, le agenzie di pubblicità, le “Metalgraf,, aboliscono i loro uffici e le loro officine e vanno a sta 
bilirsi in un laboratorio chimico, atélier della nuova arte. 
La vita travolgente della nostra ora, trova finalmente il suo clichè nelle incastellature di uno 
stadium pirotecnico, da riprodurre infinitamente nello spazio, carta patinata che mai si esaurisce! 
Su le grandi città, vedremo domani, a sera, l’annuncio luminoso dinamizzato - e ripetuto poi a vari colorì 
che iavita e trascina la folla al teatro elettromeccanico futurista (il primo dovrebbe sorgere in Milano) per la pré- 
mière di scene aero-pirotecniche sintetiche... 
Marinetti, Buzzi, il sottoscritto, Cangiullo, hanno pronte delle liriche al bengala? Bene! domani - ore 22 - a 
Taliedo, s’inizia la declamazione pirotecnica.. 
Macchi, De Brighenti, Keller sono le decorative scenografie aeree (dopo essere stati, forse, persone d’un 
dramma p. es: LOOPING D’AMORE X FUMATE color carmino = 18tenne) ed i razzi sono gli attori. 
Funi o Ferrazzi hanno schizzato un paesaggio espressionista? Il laboratorio pirotecnico prepara la composi-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.