QUI SI ACCOGLIE OGNI AUDACE INTELLIGENTE 
ESPRESSIONE 
GIUSTIFICATA 
DA 
SINCERO 
TEMPERAMENTO 
ARTISTICO 
LA MUSICA INNOVATRICE ODIERNA COME FONTE DI EMOZIONE 
IN RAPPORTO ALLA SENSIBILITÀ POPOLARE 
ATTILIO FERRARI REDAELLI 
Io vorrei, fra la moltitudine di novatori che oggidì cerca evolvere in qualche modo l’arte musicale, vi fosse 
un artista sincero che veramente si chiedesse: - “Quanto io faccio è 1’ espressione intima di ciò che sento, ovvero 
terribilmente 
perchè 
voluta è pressoché ogni ricerca che tenda ad una nuova espressione. Potrà essere più o meno profondamente sen- 
4 
tita la musica che tenda a qualche innovazione da Wagner in poi, ma lo sforzo ne è palese, ed è lo sforzo del 
l’artista che vuol fare anche se non sente del tutto intimamente quanto si propone di esprimere. - Senonchè, quest’ 
arte voluta o ricercata, si rende oggidì ancor più manifesta per vari tentativi tendenti ad arricchirla di nuovi ele 
menti scientifici. 
Il materiale sonoro sino 
multiformi 
sentimenti degli artisti odierni, e vi ha chi vorrebbe adottare un nuovo e più vasto sistema musicale. In fatto d’arte 
quindi, s’accetta da taluni solamente il nuovo, le idee più bizzarre sono prese in considerazione, e ciò benché sotto 
molti aspetti sia un bene, non è il mezzo precipuo per far progredire l’arte. Il nuovo, il bizzarro, o quanto dir si 
voglia, devono essere subordinati al cosciente sentimento del bello, chè diversamente gli artisti nascerebbero a mi 
lioni fra i popoli. - Senonchè anche il bello tende a divenire soverchiamente individuale, ed un artista novatore 
giudica e compone la sua opera solamente secondo il proprio punto di vista estetico, che il più delle volte rimane 
inconciliabile col gusto del popolo ; - cosicché la maggior parte dei novatori è d’uopo si circondi dell’ eletta e rada 
schiera di intellettuali che soli possono comprendere l’opera loro. 
Oggidì si tende a un’arte musicale soverchiamente ragionata e pensata, mascherando la povertà del contenu- 
comprensibile 
meandro, - più che commuoverci 
mera 
viglia per lo sforzo mentale dell’ artista che l’ha concepita. - Sarà questo un ritorno alla teoria Pitagorica? La mu 
sica dovrà essere se non un calcolo cerebrale ? Giungeremo così per vie opposte ai risultati ottenuti dai fiamminghi 
Binchois, Brasard, Ockenheim? Non intendo negare ogni valore alla musica fiamminga del 400, subordinato tuttavia 
esclusivamente a un interesse tecnico, - i fautori di detta musica per altro, errarono gravemente credendo che 
grandiosi 
emotiva 
6 
complicazione 
Quanto è accaduto per la musica fiamminga del 400 si ripete per buona parte della musica nov; 
male-rado i mezzi che la informano siano tanto diversi. - Potrà sembrare paradossale questa mia 
O’ 
© 
gi 
ra a il risultato dal punto di vista estetico ne è pressoché identico, in quanto i mezzi non hanno a tutt’oggi rag 
giunto minimamente lo scopo. 
Noi vediamo che nella produzione musicale cosìdetta d’avanguardia, le tendenze principali sono : 
vare il contenuto musicale con elementi col 
mente dell’ artista da oani vincolo di forma 
—istrumentali) 
sempre 
Ricostituire le forme melodiche alle fonti primitive mediante la ricostituzione dei canti popolari nazionali, e
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.