L’amore alla terra ticinese e la volontä di vedere il patrimonio 
artistico dei nostri padri collocato nel suo degno posto nel 
quadro dell’arte nazionale hanno dato lo spunto per l’organiz- 
zazione della mostra «Arte del Ticino». 
Giovani accademici e goliardi, animati da entusiasmo e volontà, 
hanno portato a termine un’opera tanto difficile superando le 
più impensate difficoltà, vincendo lo scetticismo dei molti. Ed 
è ora con un intimo senso di soddisfazione che essi guardano a 
questa rassegna spirituale del Ticino che vuole mostrare ai 
nostri confederati il suo vero volto, quello creato dalla genia- 
lità dei padri. Il Ticino folcloristico, quello delle bellezze 
naturali, può avere la sua parte nella conoscenza che si deve 
avere della nostra Terra ma non è possibile ignorare che il vero 
e grande Ticino è quello forgiato dagli architetti del pas- 
sato, che lasciarono segni del loro valore nelle varie città 
d'Europa, e dai pittori e scultori che seppero onorare questa 
modesta e piccola terra ricca di grandi cuori e di menti elette. 
La mostra di Zurigo non può essere completa, troppe opere 
mancano, molte tra le migliori sono all’estero, qualche nome 
insigne non potrà perciò essere rappresentato. Gli affreschi 
— 7
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.